Lo scrittore sammarinese Massimiliano Giri tra i cinque finalisti del Premio Tedeschi, il premio italiano più prestigioso per i romanzi gialli. La notizia è stata comunicata oggi, 5 marzo 2020, dalla redazione del Giallo Mondadori.

Un gran risultato. Una bella notizia per lui, per la sua famiglia (moglie e una bimba) e per la Repubblica di San Marino.

Già nel gennaio del 2019 Massimiliano Giri aveva vinto l’ambito Premio Urania Short 2018 con “I polmoni del nuovo mondo”. 

Ora l’opera, Il senso delle parole rottedel sammarinese è stata scelta come finalista della 41a edizione del premio Alberto Tedeschi, evento dedicato al miglior romanzo giallo di autore italiano. La scelta è stata fatta fra centinaia e centinaia di partecipanti. Infatti anche quest’anno il Premio ha visto una folta partecipazione di autori, con opere di grande valore.

Massimiliano Giri

Dopo aver determinato una ristretta rosa di romanzi di qualità, la redazione ha stabilito quali sono le cinque opere che concorreranno per l’affermazione finale, che vedrà il romanzo vincitore pubblicato sul Giallo Mondadori a luglio 2020.

Ecco i romanzi finalisti, in ordine alfabetico per autore:

Strigarium – i delitti del noce

di Luigi Boccia & Nicola Lombardi

Dentro il buio 

di Antonino Fazio

Il senso delle parole rotte 

di Massimiliano Giri

Porto turistico 

di Luigi Grilli 

Requiem per la giustizia

di Nicola Verde

 

Il nome del vincitore sarà reso noto sul blog del Giallo Mondadori, sui fascicoli in edicola e sui principali social online. Il romanzo che si aggiudicherà il Premio Alberto Tedeschi 2020 sarà pubblicato sul Giallo Mondadori nel mese di luglio e proclamato sabato 27 giugno durante la 47a edizione del Mystfest di Cattolica.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.