Incontro tra il segretario di Stato per il Lavoro di San Marino, Teodoro Lonfernini, e il sottosegretario al Lavoro Francesca Puglisi. E’ stato stabilito di attivare un tavolo di confronto permanente, che possa affrontare una serie di questioni sia politiche che tecniche, in materia di lavoro.

Nella Repubblica di San Marino operano tutt’oggi circa 6.200 lavoratori frontalieri, che si aggiungono agli oltre 10.000 italiani residenti sul territorio sammarinese. Il tavolo politico e tecnico che è stato concordato, al quale oltre ai rappresentanti dei due ministeri dovranno sedere esponenti delle Regioni Emilia Romagna e Marche, avrà il compito di trattare tutte le tematiche relative proprio al lavoro transfrontaliero.
Nello specifico è stato concordato come l’incontro dovrà favorire il monitoraggio del lavoro frontaliero, promuovere attività condivise di formazione e riqualificazione dei lavoratori, elaborare progetti comuni di sviluppo economico.
Per il sottosegretario Puglisi “è stato davvero importante incontrarci per poter lavorare assieme visto il rapporto di grande amicizia che c’è tra i nostri Paesi per sostenere l’occupazione così colpita dall’emergenza sanitaria da Covid-19. Intrattenere relazioni forti tra i nostri Stati è importante per fare cose utili sia per i cittadini sammarinesi sia per quelli italiani che lavorano a San Marino”. Il segretario di Stato per il Lavoro Lonfernini, ha sottolineato come “l’incontro è stato molto positivo, ho trovato nel sottosegretario Puglisi un interlocutore attento e sensibile a circostanze che devono essere regolate tra i nostri due Paesi”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.