I carabinieri di Verghereto e di Mercto Saraceno, al termine di un’attività investigativa, hanno tratto in arresto padre e figlio di 67 e 37 anni, campani di origine, ma residenti da anni nella vallata del Savio, di 67 e 37 anni.

 

L’arresto è scattato dopo una perquisizione nella loro abitazione. Probabilmente i Carabinieri sono andati sul sicuro sapendo di trovare ciò che hanno trovato. Infatti in casa c’erano due pistole con matricola abrasa, una Beretta e un revolver di fabbricazione tedesca, con un totale di 32 colpi, ma c’erano anche un machete e una baionetta.

E’ scattata così la misura degli arresti domiciliari che dopo la convalida si è trasformata in obbligo di dimora nel loro comune di appartenenza col divieto di uscire di casa dalle 22 alle 6 di mattina. Le armi sono state sottoposte all’esame dei Ris per vferificare se abbiano sparato in qualche crimine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.