Una storica operazione di fusione ha visto protagonista anche il presidente Confcommercio cesenate Augusto Patrignani, presidente di Confidi per le Imprese, che è stato incorporato in Fin.Promo.Ter.
Si tratta di un passaggio di straordinario  rilievo che segna una svolta per l’accompagnamento al credito delle piccole imprese assistite anche nel territorio cesenate, in un’ottica di innovazione, supporto e ottimizzazione dei servizi relativi al credito.
Si è conclusa il 14 settembre presso la sede di Fin.Promo.Ter. a Roma la stipula dell’atto di fusione per incorporazione di Confidi per le Imprese S.C., Fidi Rieti e Imprefidi Lazio S.C. in Fin.Promo.Ter. S.c.p.a., Confidi vigilato e “strumento finanziario nazionale” del Sistema Confcommercio.
La stipula dell’atto di fusione, si inserisce nel percorso avviato nel 2018 in occasione dell’evento di Sistema tenutosi a Venezia, nel corso del quale, alla presenza del Presidente Sangalli, era stato presentato il progetto più generale che vede Finpromoter ricoprire il ruolo baricentrico di soggetto aggregatore di possibili fusioni con i confidi, vigilati e non, che avessero ritenuto opportuno intraprendere una strategia di rafforzamento. Un’operazione di aggregazione di livello nazionale dunque fortemente voluta dal Sistema Confcommercio all’interno di uno scenario macroeconomico e di un contesto di mercato, quello della garanzia, in forte evoluzione e cambiamento.  L’Operazione punta quindi ad innovare la funzione della garanzia mantenendo saldo il rapporto con il territorio e con i suoi imprenditori. Sul territorio dell’Emilia Romagna, Fin.promo.Ter prende il testimone operativo di Confidi per le imprese,  che dal 1993 ad oggi  ha associato 5000 imprese del commercio, turismo e terziario e ha intrattenuto una relazione quotidiana e costruttiva con banche, enti ed istituzioni di livello locale e regionale. Fin.promo.Ter continuerà ad operare sul nostro territorio in stretta
sinergia con il sistema Confcommercio avvalendosi anche della esperienza e della conoscenza vantata dal personale dipendente di Confidi per le imprese. Si tratta della prima operazione di aggregazione di livello nazionale fortemente voluta dal sistema Confcommercio all’interno di uno scenario, quello della garanzia, in forte evoluzione e cambiamento.
Ecco il commento del presidente Confcommercio di Forli-Cesena Augusto Patrignani: “Si tratta di una operazione storica che aggiunge valore al territorio e ai suoi attori in considerazione della importanza che riveste il  credito come vero e proprio sindacato di servizi”. “In questo momento di particolare difficoltà in cui verso il nostro nostro paese – aggiunge il presidente Patrignani -, le imprese hanno la necessità di un supporto eccezionale che passa anche attraverso la riorganizzazione operativa e l’accorpamento degli organismi di garanzia facendo leva
sulla loro straordinaria natura mutualistica e sulla loro capacità di filtrare le esigenze finanziarie delle imprese”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.