Prosegue il confronto con le parti sociali sul bilancio preventivo 2018 del Comune di Cesena. Dopo la riunione di ieri con le associazioni imprenditoriali, questa mattina l’Amministrazione comunale ha incontrato le organizzazione sindacali.

Attorno al tavolo si sono seduti per la Giunta il Sindaco Paolo Lucchi, il Vicesindaco Carlo Battistini, l’assessore ai Servizi per le Persone Simona Benedetti e il Capo di Gabinetto Matteo Marchi, mentre le organizzazioni sindacali erano  rappresentate da  Marco Morellini per la Cgil, Filippo Pieri  e Alfredo Burgini per la Cisl, Marcello Borghetti e Primo Casadei per la Uil. “L’incontro, svoltosi in un clima di confronto cordiale e costruttivo, – sottolineano Sindaco, Vicesindaco e Assessore – rappresenta un’ulteriore tappa nel percorso già avviato da tempo e che negli anni ha portato alla condivisione di vari atti d’indirizzo su aspetti strategici, a partire proprio dal bilancio comunale. Siamo partiti dalla presentazione delle sue linee salienti, per soffermarci poi su aspetti specifici, a cui le organizzazioni sindacali ci hanno chiesto di dedicare maggiore attenzione. In cima alla lista ci sono i temi dell’equità fiscale e della lotta all’evasione, ineludibili nel momento in cui si tratta di definire la distribuzione di risorse adeguate e le modalità di accesso ai servizi. In quest’ottica abbiamo convenuto che il  ‘quoziente Cesena’ dovrà essere sempre di più  lo strumento attraverso il quale raggiungere questi obiettivi”.

“Al tempo stesso – proseguono il Sindaco Lucchi, il Vicesindaco Battistini e l’Assessore Benedetti – dai sindacati è arrivata, da un lato, l’istanza di un rafforzato impegno per difendere la qualità e la sicurezza sul lavoro, in modo da ridurre gli incidenti, e dall’altro la pressante richiesta di attivarsi con rinnovata energia per combattere le piaghe del lavoro nero e del caporalato con un’azione su più fronti. Accanto all’attività di controllo delle forze dell’ordine e degli organismi competenti, è stata evidenziata la necessità di operare sul fronte sociale e culturale, per diffondere una maggiore consapevolezza del valore della legalità. E vale la pena di sottolineare che, non più tardi di ieri, anche dalle associazioni di categoria era arrivata un analogo auspicio per la tutela della legalità nella nostra realtà”.

Nel frattempo prosegue la raccolta delle proposte dei cittadini per individuare le opere pubbliche da inserire nel bilancio 2018.  Sono circa 140 le segnalazioni arrivate ad oggi, quando mancano ancora dieci giorni alla conclusione (il termine ultimo è fissato per domenica 5 novembre): se si continuerà con questo ritmo, sarà facilmente superato il tetto delle 178 proposte arrivate lo scorso anno.

Com’è noto, partecipare è semplice: basta collegarsi al sito del Comune www.comune.cesena.fc.it e compilare  la scheda pubblicata nella pagina “Bilancio 2018: fai la tua proposta!”, indicando il progetto che si vorrebbe vedere realizzato e il quartiere di riferimento.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.