Sabato 18 maggio, alle ore 18, prima nella Sala del Consiglio e poi nella Sala degli Specchi di Palazzo Albornoz, il Comune di Cesena rende omaggio allo Scultore e Architetto Ilario Fioravanti (Cesena 1922- Savignano sul Rubicone 2012). Tre opere – ‘Omaggio a Magritte’ (1991/2001), ‘Il Miracolo del Pane e dei Pesci’ (2003) e ‘La Donna del Lievito (2004) – esposte al pubblico per anticipare la prossima apertura del Museo Ilario Fioravanti che sarà allestito nello spazio della chiesa dello Spirito Santo.

Ilario Fioravanti

Questo spazio fu affidato in concessione per diversi anni alla Facoltà di Architettura “Aldo Rossi” per l’utilizzo di mostre e conferenze. Ora è tornato nella disponibilità del Comune e l’Amministrazione intende mantenerne la funzione espositiva, destinandolo ad accogliere il Museo Fioravanti. L’iniziativa si offre anche come spunto di riflessione sugli eventi espositivi degli anni passati che hanno ripercorso parte della storia del nostro significativo artista cesenate.

Omaggio a Magritte
La donna del Lievito

Per l’occasione interverranno, oltre alle Autorità: l’Architetto Marco Musmeci, Responsabile della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini e l’architetto-Art Director Marisa Zattini, curatrice delle più significative mostre personali di Ilario Fioravanti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.