Quasi 50 autori di diverse generazioni, tra gli ospiti la cantautrice Maria Antonietta e grandi nomi della poesia contemporanea, tra cui il critico letterario Arnaldo Colasanti, Silvia Bre, poetessa e traduttrice di Emily Dickinson per Einaudi, i poeti Davide Rondoni, Rosita Copioli, Umberto Piersanti, Nino De Vita, e autori di riferimento anche per il lavoro in ambito culturale, come Gian Mario Villalta poeta e direttore del festival Pordenonelegge, Alba Donati poetessa e presidente del Gabinetto Scientifico Letterario Vieusseux.

Il più importante festival italiano dedicato alla poesia giovane quest’anno ha come tema il talento, “per riscoprire il senso di questa parola abusata nel nostro tempo, di cui spesso dimentichiamo la storia e il vero significato. – spiega la curatrice Isabella Leardini. Il talento nell’antica Grecia è un peso da porre sulla bilancia, poi diventa una moneta e la Parabola dei talenti insegna che non può essere sepolto e deve essere messo all’opera. Il titolo di questa edizione è Il talento ha l’oro in bocca, perché brilla anche allo stato nascente, e perché d’oro è l’elemento della poesia: la parola”.

Isabella Leardini

Dal 22 al 24 luglio a Villa Mussolini Parco Poesia mette all’opera il talento: accanto ai maestri propone anche giovani talenti della poesia selezionati su tutto il panorama nazionale.

Il festival sarà scandito da: Laboratori dei talenti, lezioni con i maestri della poesia, aperte al pubblico senza necessità di iscrizione, in cui i partecipanti potranno porre domande e leggere un proprio testo per avere un parere e un consiglio (ogni giorno in tarda mattinata e nel primo pomeriggio).

I reading “10 minuti e un libro” in cui ogni giorno alle ore 18 cinque autori avranno 10 minuti per presentare il libro appena pubblicato o quello a cui stanno lavorando. Le conversazioni sul talento, in cui ogni giorno alle ore 19 un grande ospite affronterà la natura del talento, anche attraverso le parole dei grandi autori amati.

Talenti all’opera: un’ora per amare la poesia, una gara per giovani poeti, che decreterà ogni sera un vincitore. Sono stati scelti 21 giovani autori, tra i migliori esordienti della nuova generazione, selezionati in tutta Italia. Ogni sera 7 giovani poeti avranno 7 minuti a testa per leggere i propri testi e raccontare al pubblico che cos’è la poesia. A votarli una giuria formata in pari numero dagli autori ospiti del festival e da lettori e studenti scelti tra il pubblico presente. I partecipanti si contendono un premio prezioso, ai vincitori delle tre serate sarà infatti data la possibilità di pubblicare un’edizione pregiatissima realizzata dalla scuola di Grafica dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, un piccolo libro stampato a mano e corredato da un’opera d’arte.

Maria Antonietta

E poi musica fino alla mezzanotte, in collaborazione con il Festival delle Storie e delle Arti e con la Masterclass di Astri, gran finale mercoledì 24 insieme alla cantautrice Maria Antonietta, che ha dato voce alle grandi poetesse nel suo libro Sette ragazze imperdonabili (Rizzoli).

Durante le serate del festival a Villa Mussolini si può approfittare per visitare la mostra Un’estate con te la prima personale in Italia di Claude Nori, fotografo francese di fama internazionale che alla costa adriatica ha dedicato alcune delle sue foto più celebri. A tutti i giovani autori presenti al festival ma anche a chi parteciperà ai laboratori verrà chiesto di scegliere uno scatto da cui farsi ispirare, e di lasciare una poesia. I testi selezionati saranno pubblicati sul nuovo sito di Parco Poesia e in seguito stampati e presentati durante l’edizione 2020.

Astri Summer Academy

Parco Poesia incrocia il suo percorso con quello di IncontrArti, il progetto a cura dell’associazione culturale Astri che indaga il rapporto tra classico e contemporaneo in tre giornate dedicate a letteratura, immagine, musica.

L’iniziativa, che ha il patrocinio del Comune di Riccione, propone dal 18 al 20 luglio tre giornate di workshop e spettacoli presso la Fondazione Cicchetti (viale Ceccarini, 19). I workshop sono in programma al pomeriggio e hanno per protagonisti Isabella Leardini, (poesia), Niccolò Tonelli (fumetto) e Petra Rossi (pittura intuitiva) mentre gli spettacoli avranno come palcoscenico originale la terrazza della Fondazione che si affaccia proprio in viale Ceccarini (inizio ore 20.15) e per protagonisti Franco Costantini (monologo teatrale), Franca Fabbri (incontro d’arte), Mario Marzi (concerto per sax e voci).

Nell’ambito dell’Academy, il corso di alto perfezionamento musicale a cura di Astri, sono in programma anche due concerti: il primo martedì 23 luglio a Villa Mussolini, all’interno di Parco Poesia, e il secondo venerdì 26 luglio sulla terrazza della Fondazione Cicchetti con gli allievi della Masterclass.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.