Stanno per arrivare a Cesena le colonnine arancioni del VeloOk. La Polizia Municipale ha già provveduto a indicare i punti più idonei dove collocarle e a breve partiranno i lavori di installazione. Come annunciato nei mesi scorsi, si comincerà, in via sperimentale, con dodici colonnine che verranno posizionate su altrettante strade cesenati, individuate con il coinvolgimento dei quartieri. L’investimento complessivo per questo intervento è di circa 60mila euro.

Questa la mappa dei punti dove saranno installate le colonnine.

1 – In via Dismano, poco prima dell’incrocio con via Savio in S. Andrea, a S. Andrea in Bagnolo (quartiere Dismano). 2 – In via Ravennate a Ronta, a poca distanza dalla scuola (quartiere Ravennate). 3 – In via Settecrociari, in località Celletta (quartiere Valle Savio). 4 – In via Settecrociari, in località Diegaro (quartiere Oltresavio). 5 – In via Montaletto, a San Giorgio (quartiere Cervese Nord). 6 – In via Cerchia di S. Egidio (quartiere Cervese Sud). 7 – In via Fiorenzuola, all’altezza del civico 978 (quartiere Fiorenzuola). 8 – In via Tipano, presso l’intersezione con via Laghetto (quartiere Oltresavio). 9 – In via Cesenatico, in località Ponte Pietra, poco prima dell’isola ecologica (quartiere Al Mare). 10 – In via Gallo, presso la fontana vicino al civico 410 (quartiere Borello). 11 – In via Emilia Levante, nei pressi della fermata bus all’altezza del civico 1789 (quartiere Rubicone). 12 – In via San Cristoforo, in località Case Scuola Vecchia (quartiere Dismano)

“Abbiamo varato questo intervento – spiegano il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi e l’Assessora ai Lavori Pubblici e Mobilità Maura Miserocchi – con l’obiettivo dichiarato di rendere più sicure le nostre strade, come ci chiedono in modo sempre più pressante i cesenati. E, in quest’ottica, la limitazione della velocità è una delle istanze più frequenti. Il problema riguarda specialmente la periferia e le frazioni, dove le strade residenziali, che dovrebbero essere dedicate soprattutto ai brevi spostamenti di chi le abita, spesso diventano scorciatoie per il traffico di attraversamento, finendo per essere interessate da flussi consistenti di veicoli troppo veloci per quel contesto. Non a caso, nell’ultima edizione di Carta Bianca, ben otto quartieri su dodici hanno chiesto l’installazione di altri dispositivi di questo tipo sulle loro strade, per un totale di ulteriori 44 postazioni”.

“Le opere che stanno per essere attuate – specificano Sindaco e Assessora -, precedono quelle richieste, e anche in questo caso abbiamo voluto coinvolgere i quartieri, che con la loro conoscenza del territorio sono in grado di fornire un quadro esatto della situazione. Sulla base dei loro suggerimenti, la Polizia Municipale ha provveduto a identificare la dislocazione i punti più idonei, con un certosino lavoro di verifica con i quartieri ed in loco, che ha visto l’impegno diretto dello stesso Comandante Colloredo. L’intenzione iniziale era di collocare una colonnina in ogni quartiere, ma in questa prima fase non si è potuto prevede la collocazione di colonnine nei quartieri Cesuola e Centro Urbano per problemi legati ai limiti di velocità di 30 km/h che insistono sulle strade indicate dai quartieri stessi”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.