Vuole promuovere concretamente lo sviluppo occupazionale e rappresentare anche una misura di rilancio a seguito della crisi provocata dall’emergenza sanitaria da Covid-19, il sistema di incentivi a sostegno delle imprese approvato all’unanimità nei giorni scorsi dal consiglio comunale di Gatteo, il regolamento ha inoltre avuto il prezioso vaglio delle organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL. Anche per l’anno 2020, infatti, il Comune rimborserà alle aziende un c0ntributo superiore al costo previdenziale qualora si scelga di assumere lavoratori residenti a Gatteo da almeno quattro anni.

“Nel 2018 abbiamo incentivato l’assunzione di 21 cittadini per una spesa di circa 40.000,00 Euro mentre nel 2019 hanno beneficiato del bonus 19 cittadini per una spesa complessiva di 42.000,00 €. Abbiamo voluto confermare questa forma di sostegno chiara e diretta, che non solo aiuti imprese e lavoratori ma possa essere un incentivo per la ripresa “ –  spiega il Sindaco Gianluca Vincenzi – “Il fondo istituito consente di erogare una somma superiore al costo previdenziale sostenuto dal datore di lavoro, per i nuovi assunti residenti nel territorio comunale, sgravando così i datori di lavoro da una spesa gravosa, spesso disincentivante rispetto all’eventualità di assumere personale. In quest’anno funestato dagli effetti dell’emergenza sanitaria abbiamo rafforzato i contributi a disposizione, stanziando ben 200.000,00 € e prevedendo un raddoppio dei contributi concessi”.

Hanno diritto ai contributi i datori di lavoro di qualunque settore che nel periodo compreso dal 1° gennaio al 31 dicembre dell’anno in corso assumano cittadini residenti nel territorio comunale di Gatteo, stipulando contratti di lavoro dipendente a tempo indeterminato o determinato di almeno tre mesi, a tempo pieno o part-time ma non inferiore a 24 ore settimanali.

Riceveranno “premi” anche le imprese che regolarizzeranno i lavoratori già attivi presso la stessa. Per avere diritto agli incentivi, bisogna essere in regola con il rispetto delle disposizioni in materia di assicurazione previdenziale e in regola con i versamenti contributivi, non aver fatto ricorso alla cassa integrazione (ad accezione di quella prevista a seguito dell’emergenza Covid) e non aver fatto licenziamenti collettivi o individuali.

Il maggiore sostegno viene rivolto alle assunzioni a tempo indeterminato che prevedono l’erogazione di un contributo di 16.800 € innalzato a 18.000 €quando l’assunzione riguarda donne ed over 50, in questo caso l’assunzione deve essere garantita per almeno due anni, pena la revoca del contributo in capo all’azienda. È stato inoltre previsto un termine minimo di tre mesi per i contratti a tempo determinato per poter agevolare anche il lavoro stagionale estivo, in modo che venga favorita in maniera importante l’assunzione di gatteesi.

La domanda può essere presentata anche se l’impresa per l’assunzione fruisce di altri finanziamenti o contributi pubblici erogati da Provincia o Regione.

I lavoratori devono risultare regolarmente residenti nel comune di Gatteo da almeno 48 mesi e gli importi del contributo riconosciuto variano a seconda della tipologia di assunzione.

Le domande potranno essere accolte entro il 31 ottobre 2020 o comunque fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Modulistica e regolamento sono disponibili in Comune e sul sito www.comune.gatteo.fc.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.