Apre i battenti sabato 11 maggio nella Galleria d’arte del Palazzo del Ridotto la mostra “Limen”, che espone le opere dell’artista cesenate Verter Turroni. L’inaugurazione è fissata alle ore 17 di sabato: interverranno l’artista, la curatrice della mostra Marisa Zattini, l’Assessore alla Cultura Christian Castorri.

La parola latina “limen” indica una soglia, un confine, un margine: una frontiera. Interno/esterno. L’occhio che coglie la realtà che ci circonda vede in modo differente l’interiorità cui appartiene. Il marrone, il grigio, il nero come colori esperienziali. Colori di terra che ammorbano l’aria. Una discesa nelle interiorità dell’anima che non è diafana…

In un’indagine introspettiva singolare e complessa, Verter Turroni (Cesena 1965) esibisce opere ultimative. Si tratta di sculture e tavole di grande formato realizzate su lastre in vetroresina. Una fioritura rugginosa e agglutinante che invade grandi superfici mnemoniche.

“L’occhio spazia fra le opere tridimensionali dal sapore naturalistico e anfibio. «[…] contro la tecnica è necessaria l’anima», scrive Georg Baselitz e forse proprio da queste parole occorre partire per comprendere pienamente il respiro delle opere di Verter Turroni. Qui tutto è al limite, sul discrimine di un abisso o di un volo. Di solitudine e desolazione sono intrisi questi metaforici corpi di balena riemersi da un immaginario paesaggio siderale dell’anima, dove tutto scorre al di là del tempo. In un viaggio decostruttivo Verter Turroni approda oggi ai resti di ciò che fu prima della nascita, prima dell’origine. Abbandonate le mappe siderali e i sestanti l’occhio si volge oggi all’interno, nella ricerca di una materia lacrimata che sembra frutto di discioglimenti per nuove memorie incantatorie”.

La mostra, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Cesena e organizzata da Il Vicolo – Sezione Arte, rimarrà allestita fino al 16 giugno.
Orari di apertura: dalle 10 alle 12.30 nelle mattine di mercoledì, sabato e domenica; dalle 15.30 alle 19.30 tutti i giorni (lunedì chiuso). Apertura su prenotazione per gruppi. Ingresso: gratuito

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.